domenica 23 agosto 2009

Les Miserables - Stars - versione italiana

Les Miserables Stars
http://www.youtube.com/watch?v=-0xi5FqIefE
























































JAVERTJAVERT
There, [C'è]
out in the darkness [là nella notte]
A fugitive running un uomo dannato
Fallen from God fuggendo va
Fallen from grace la legge e Dio
God be my witness verso il peccato
I never shall yield Ma ovunque sarà
Till we come face to face io lo ritrovero'
Till we come face to face io lo ritrovero'




He knows his way in the dark [Quel Dio che tanto oltraggiò]
Mine is the way of the Lord orienterà i passi miei
And those who follow the path of the righteous e chi segue il cammino del Giusto
Shall have their reward compenso ne avrà;
And if they fall As Lucifer fell chi sfida Dio come Satana fa
The flame non merita
The sword! pietà!




Stars Voi
In your multitudes [stelle infinite]
Scarce to be counted [quell' incessante ]
Filling the darkness [moto costante]
With order and light [esempio mi sia]
You are the sentinels di luce ed ordine
Silent and sure [legge e armonia]
Keeping watch in the night [ispiratemi voi]
Keeping watch in the night [ispiratemi voi]




You know your place in the sky [A Voi l'Eterno segnò]
You hold your course and your aim [lassù nel cielo una via]
And each in your season e quando qualcuna
Returns and returns da questa devìa
And is always the same cade in fiamme perché
And if you fall as Lucifer fell chi sfida Dio come Satana fa
You fall in flame! non merita pietà


And so it has been and so it is written E così sarà perché così è scritto
On the doorway to paradise dal Signore degli uomini
That those who falter and those who fall che per l'empio e per il reo
Must pay the price! non ha pietà!






Lord let me find him Sì molto presto
That I may see him Stelle vi giuro
Safe behind bars la pagherà
I will never rest come merita
Till then a voi
This I swear giuro che
This I swear by the stars! giuro la pagherà!

12 commenti:

LordAlphie ha detto...

La tua versione è stupenda! Forse alcuni versi sono un po' arcaici, ma di sicuro rispecchia ciò che Javert afferma nella canzone.

LordAlphie ha detto...

Sempre io xD
E se l'ultimo verso fosse "A voi stelle lassù"?

BaRoNo ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
BaRoNo ha detto...

Beh.... Per quanto riguarda il "registro"... sì io forse tendo ad essere un po' sull'antiquato... ma lo faccio anche per una questione di varietà... preferisco mettere, cum grano salis, qualche parola un po' più rara qua e là al posto dell'ennesimo "sai" "ma" "però" a mo' di zeppa...

In Questo caso specifico mi sono mantenuto un po' arcaico anche per due motivi:
1)Il dramma si finge ambientato nell'ottocento (costumi compresi), percio' stonano di piu' i modernismi che una leggera patina di antico.

2)Il registro della religione è di per sé antiquato :
si pensi a parole come "peccato veniale" "il figliuol pròdigo", "l'accidia" ecc...
Serve anche a dare l'idea che in questo caso il discorso di Javert è incentrato sulla legge intesa come legge divina.

Difatti se ci facciamo caso anche l'originale inglese usa un linguaggio tutt'altro che colloquiale:
"I never shall yield"
"Scarce to be counted"
"That those who falter "
"the path of the righteous"



-------

Riguardo a "a voi stelle lassù":
Ciai ragionissima, è una delle alternative a cui avevo pensato....
perché quel "dio" suonava male anche a me..

Come si vede dalle parentesi quadre, questo testo ha bisogno di diverse limatine... non sono contento in diverse parti...

Ero indeciso perché l'accento in "ù" mi pareva una vocale un po' scura... ci volevo mettere qualche altra parola piu' chiara, accentata in à,ò o è...

comunque in mancanza di meglio Lassù va bene.... anzi, mi sa che lo cambio...
Cambiamento Accordato :-D:-D

LordAlphie ha detto...

Beh, dopo una simile spiegazione, non posso che rinnovarti i complimenti!

Soprattutto riguardo al registro "antico", non avevo considerato all'ambientazione storica dello spettacolo... Sono abituato ai versi del Fantasma dell'Opera, che (almeno all'ascolto) non hanno fronzoli linguistici.

Never ha detto...

Complimenti per la traduzioni. Ottime davvero! Mi ero cimentato anch'io ma devo dire che il risultato è stato davvero pessimo. Visto che sei così bravo, ecco un sfida: sempre da "Les Mis", perchè non provi a tradurre "Who am I?". Io l'ho trovata molto difficile e impossibile il "24601" finale! Chissà come risolverai... attendo fiducioso nella speranza che avrai voglia di cimentarti!

BaRoNo ha detto...

Il problema del numero di Valjean sorge subito all'inizio e non solo in Who am I...
Come diceva Verdi "Ci sono momenti in cui l'autore deve saper scrivere cattiva musica e il poeta cattivi versi"
Il numero di matricola di Valjean è in realtà un simbolo, a prescindere dalla cifra, perciò la soluzione migliore starebbe nel cambiare le cifre... Tipo: 23623

Tra l'altro mi pare (ma posso sbagliarmi, perché è un mattone incredibile) che nel romanzo di Hugo non si nomini, o non abbia gran rilvanza...

Lele ha detto...

Ciao....:-) ANche io sono uno scrittore, o almeno ci provo. Ho tradotto due volte tutto il Musical de Les Miserables. La prima molto letteraria e cercando di assecondare la mia poetica, la seconda molto più musicale, rispettando pienamente la partitura, e mi è risultato molto facile...:-)

Ti provo a postare le due traduzioni dimmi qualcosa. La tua è molto forbita e colta come traduzione!! :-) Complimenti!

JAVERT: C’è...perso tra i sassi,
chi beve orizzonti:
fugge da me!
Fugge da un Dio,
mio nelle fionde:
io sarò il Suo braccio
quando lo stringerò!
Quando lo stringerò!
Lui riposa con l’alba,
fugge nell’oscurità,
ma la notte imbianca la strada
di cera e onestà:
e le stelle han ragione di lui,
miseria e slealtà!
Là… nastri e bottoni,
panno disteso
con cura a noi,
stelle fissate
questo cammino,
non vi conterò
ma bruciate per me!
Ma bruciate per me!
Il vostro suono spierà,
la vostra scia scruterà
come una sabbia in ogni fessura
lo sgretolerà!
E le stelle han ragione di lui,
e della slealtà!
Splendete per chi non ha bisogno di voi,
per chi luce si merita,
per chi vacilla, resta, non cade,
si chinerà!
Luce di latte
mostralo a me,
si specchi con me…
non riposerò…
Io lo giurerò…
finché in cella sarà!


SEconda, più musicale.

JAVERT: Là...fuori nell’ombra,
c’è un prigioniero:
fugge da me!
Fugge da Dio,
mio testimone:
finché sarà mio
Io non mi arrenderò!
Io non mi arrenderò!
Lui è nell’oscurità,
io ho la luce di Dio
e chi segue la via del Signore
premiato sarà!
Come un Demonio chi cade laggiù
l’inferno lo avrà!
Là…ferme e precise,
le poche stelle
riempiono il cielo,
sopra di me.
Voi sentinelle,
zitte e sicure,
guarderete per me!
Guarderete per me!
Sapete dove restar,
voi che sapete che far
nei vostri percorsi ognuna di voi
se sbaglia cadrà!
Come un Demonio che cade laggiù
l’inferno lo avrà!
E così sia, perché c’è scritto,
sulle porte del Paradiso
chi vacilla e poi cade da voi,
pagare dovrà!
Dio puoi aiutarmi,
rendilo a me!
Portalo a me!
Non riposerò…
Io lo giurerò…
finché in cella sarà!

Lele ha detto...



Questa la traduzione di Who am I? come dicevate non era facile...non ritengo giusto cambiare il numero di Valjean!!


JEAN: Lui pensa che sia lui
Il vero Jean Valjean?
Quell’uomo ora è
la mia opportunità!
Perché parlare ora?
Son senza dignità?
Dovrei gettare via
ogni mia libertà?
Se parlo… son condannato.
E se taccio… son dannato.
Io sono il capo e cent’anime ancora han bisogno di me.
Posso lasciarli finire per strada senza di me?
Se parlo… son condannato.
E se taccio… son dannato.
Sarò io?
A condannare un uomo all’agonia?
A fingere di non sentirla mia?
Quest’uomo che ha mandato Dio, andrà a giudizio al posto mio,
sarò io?
Fuggire un’altra vita e un’altra ancora?
…dimenticare cosa fossi allora?
E può il nome di Madeleine essere un peso sopra me,
sarò io?
Guardare in faccia il prossimo saprò?
guardarmi nello specchio io potrò?
Ho un animo donato a Dio,
che ha messo un altro al posto mio,
e la speranza mi donò,
quel gesto che non tradirò!
(Di fronte al Tribunale)
Sarò io?
Sono io!
Son Jean Valjean!
(Si sbottona la camicia per rivelare il numero tatuato sul petto)
Così Javert son qua per te,
lascia quest’uomo e prendi me!
Sono qua!
Sono Jean Valjean!

Sound Of Gaia ha detto...

Ciao Lele! Anche io sto facendo una traduzione del musical "Les Miserables"!!! Mi faresti vedere la tua?? Mi sarebbe di grande aiuto ;) la mia mail é sound-of-gaia@libero.it

Per favore contattami :)

Patrizia Pascale ha detto...

Ciao io avevo intenzione di fare tutto ciò quando girando per internet ho trovato queste versioni fatte molto bene... io stavo leggendo la tua versione di On my own e ne ho cambiato la seconda parte perché per il mio modesto parere potrebbe suonare meglio in altri modi... ne ho fatto un video in cui la canto... vorrei metterlo su youtube... chi devo citare?

BaRoNo ha detto...

:) Ciao Patrizia, grazie dei complimenti.

mettilo pure su Youtube (sempre che youtube non rompa gli zebedei con problemi legati al diritto d'autore delle musiche).
Puoi citare il sito, oppure mi mandi una mail all'indirizzo che sta nell'intestazione.