venerdì 8 gennaio 2010

Il testo al microscopio: Cuore in me - Notre Dame de Paris

Il testo al microscopio:
Cuore in me - Notre Dame de Paris

Pasquale Panella ovvero: il macellaio dei versi

Se esistesse una ricetta esatta e matematica per scrivere versi perfetti saremmo tutti Ariosto; purtroppo non è così, e non è facile spiegare come scrivere un buon testo, dato che per scrivere la stessa cosa ci sono miriadi di modi diversi.

Per dirla con la filosofia: Se non si puo' definire a priori cos'è un buon testo, si puo' pero' ben definire cosa non è.

Innanzitutto ecco il testo originale, a cui ho aggiunto una grossolana traduzione in interlinea, e ho evidenziato lo schema rìmico:



Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Je suis un homme partagé

Che sei cosi' spezzato

Io sono un uomo conteso


Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Entre deux femmes que j'aime

Che il corpo ha dilaniato

Tra due donne che amo


Entre deux femmes qui m'aiment

E separato in due

Tra due donne che mi amano


Faut-il que je me coupe le cœur en deux ?

Due donne sono tue / Tu due meta'

Bisognerà forse che mi tagli il cuore in due?


[Schema: X X X X C ]






Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Je suis un homme dédoublé

Diviso tra due visi

Sono un uomo diviso in due


Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Entre deux femmes que j'aime

Tu che desideri -

Tra due donne che amo


Entre deux femmes qui m'aiment

Prendi e non sai se c'e'

Tra due donne che mi amano


Est-ce ma faute si je suis un homme heureux ?

In te piu' colpa o piu' - Felicita'

E’ forse colpa mia se sono un uomo felice?


[Schema: X X X X C ]




L'une pour le jour

Con una al sole

Una per il giorno


Et l'autre pour la nuit

Con l'altra di nascosto

Una per la notte


L'une pour l'amour

Una e' amore

Una per l’amore


Et l'autre pour la vie

E l'altra e' sangue al cuore

L’altra per la vita


[Schema: ABABA]




L'une pour toujours

Una e' sempre

Una per sempre


Jusqu'à la fin des temps

Come l'eternita'

Fino alla fine dei giorni


Et l'autre pour un temps

Con l'altra il tempo e' niente

E l’altra per un tempo


Un peu plus court

E' vanita'

Un poco più corto


[Schema: ABABA]




Déchiré

Cuore in me

Je suis un homme partagé

Tu sei diviso in due

Déchiré

Cuori che

Entre deux femmes que j'aime

Sono due muscoli

Tra due donne che amo


Entre deux femmes qui m'aiment

Che mi conoscono

Tra due donne che mi amano


Mais ce n'est pas à moi qu'ça fait du mal

Sono schiacciato ma / La forza e' mia

Ma non è a me che cio’ fa del male


[Schema: X X X X D ]



Cuore in me

Déchiré


Dilaniato

Ti senti lacerato

Je suis un homme dédoublé


Sono un uomo diviso in due


Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Entre deux femmes que j'aime

Che ami perche' sei

Tra due donne che amo


Entre deux femmes qui m'aiment

Amato Tu lo sai

Tra due donne che mi amano


Est-ce ma faute si je suis un homme normal ?

L'amore e' farlo e tu / Quindi lo fai

E’ forse colpa mia se sono un uomo normale?


[Schema: X X X X D ]




L'une pour le ciel

Con una in cielo

L’una è per il cielo


Et l'autre pour l'enfer

Con l'altra nell'inferno

E l’altra per l’inferno


L'une pour le miel

Una e' miele

L’una è per il miele


Et l'autre pour l'amer

E l'altra e' dolce fiele

E l’altra è per amarla


[Schema: ABABA]




L'une à laquelle

Una ascolta

Una è quella a cui faccio


J'ai fait tous les serments

Le mie promesse al vento

Tutte le promesse


Et l'autre avec laquelle

E l'altra come mento

E l’altra è quella con la quale


Je les démens

E le sconfesso

Le infrango


[Schema: ABABA]




Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Je suis un homme partagé

Amato ma spezzato

Io sono un uomo diviso


Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Entre deux femmes que j'aime

L'amore ti ha chiamato

Tra due donne che amo


Entre deux femmes qui m'aiment

E tu ti spacchi in due

Tra due donne che mi amano


Faut-il que je me coupe le cœur en deux ?

Due donne sono tue / Tu cosa sei?

Bisognerà forse che mi tagli il cuore in due?


[Schema: X X X X C ]




Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Je suis un homme dédoublé

Osceno piu' del sesso

Sono un uomo diviso in due


Déchiré

Cuore in me

Dilaniato


Entre deux femmes que j'aime

Per le due donne che

Tra due donne che amo


Entre deux femmes qui m'aiment

Ami e non sai se c'e'

Tra due donne che mi amano


Est-ce ma faute si je suis un homme heureux ?

In te piu' colpa o piu' / Felicita'

E’ forse colpa mia se sono un uomo felice?


[Schema: X X X X C ]





Come si puo’ notare, oltre ad avere una struttura ben definita, la versione francese ha un testo molto più semplice, chiaro e comprensibile:
veicola
poche informazioni e precise.

Ed in cui ricorre invariata la parte:
Déchiré
Je suis un homme partagé
Déchiré
Entre deux femmes que j'aime
Entre deux femmes qui m'aiment
A fissare bene il senso dell' intero testo.

Il testo italiano è molto piu’ nebbiosofarraginoso
Intricato, involuto su sé stesso a “rincorrere” rime improbabili; il tutto condito da un che di rozzo, poco delicato ed in alcuni punti pure un po’ volgare.
Tutto questo impedisce a chi l’ascolta di immedesimarvisi subito.

Analizziamo il pezzo dal punto di vista testuale:

Innanzitutto il Refrain:
Déchiré - Cuore in me
Che vorrebbe dire?!!? Una tautologia: ovvio che il cuore sta “in te”….
Espressioni come “Dentro me” e “in me” sarebbero da evitare, in quanto molto banali e abusate (la Pausini solo in Solitudine la usa circa 4 volte).

La parola “Déchiré” costituisce l’intero cardine su cui ruota il pezzo: Funge da parola chiave che riassume l’intero significato del brano.

Dovrebbe essere reso con una frase significativa, quasi un a mo' di "motto", di "slogan":
Io avrei optato per un’espressione tipo: “Due metà
In spagnolo è “Roto en dos”....rotto in due...perché no?

La Galleria degli Orrori:

Passiamo adesso in rassegna I vari orrori linguistici che si sarebbe potuto risparmiare.

Diviso tra due visi
I giochi di parole (che a Panella piacciono assai) sono pericolosi, da usare con cautela: possono essere geniali, o possono apparire banali e persino forzati.

Questo verso appartiene al secondo tipo…
l’immagine del “cuore diviso tra due visi” vuol essere poetica, ma finisce per essere rozza e ingenua.

Cuore in me
Tu che desideri -
Prendi e non sai se c'e'
In te piu' colpa o piu' - Felicita'

Questo è un altro esempio di triplo carpiato con avvitamento verbale..sì…in effetti, rileggendolo 4 o 5 volte…poi si riesce a dargli un senso...

Cuore in me
Tu sei diviso in due
Cuori che
Sono due muscoli
Che mi conoscono
Sono schiacciato ma / La forza e' mia


Qui siamo proprio all’apoteosi della cretinata…

Dunque….
Il cuore (quello in lui, e non uno che passava per caso)….è diviso in due cuori… i quali a loro volta sono due muscoli (?) che lo conoscono (?)…. Sono schiacciato ma / La forza e' mia (questo più che Febo pare Obi-Wan Kenobi).

Mi domando che si stesse fumando nel momento in cui ha scritto questa roba.

In effetti, se è vero che in quel punto, musicalmente, le sdrucciole suonano bene...
...è anche vero che non si puo' prendere e mettere lì due parole sdrucciole a caso...solo per come suonano.
Per esempio, dato che si parla di Cuore, ci avrebbe potuto far incastrare "palpito"

Cuore in me
Ti senti lacerato
Cuore in me
Che ami perche' sei
Amato Tu lo sai
L'amore e' farlo e tu / Quindi lo fai

il verso del "lacerato" passi…
Ma il resto della strofa, così gratuitamente allusiva, è un'invenzione di Panella e non ci sta.

Una ascolta
Le mie promesse al vento
E l'altra come mento
E le sconfesso

Altro caso di avvitamento linguistico (per rincorrere la rima con Vento) , il cui significato si capisce solo se si ha sotto mano l’originale…
Poi: le promesse si infrangono, le persone e le loro teorie si sconfessano.


Cuore in me
Osceno piu' del sesso
Cuore in me

E qui c’è nuovamente il sesso (probabilmente per rincorrere la rima con sconfesso della strofa sopra)….
Un’altra di quelle frasi che sembrano voler dire chissà che… ma in realtà non significano nulla.

La metrica

A mio parere e' principalmente la mancanza di una metrica regolare a dare l’impressione di un testo raffazzonato e confuso.

Puo’ sembrare una stupidaggine, ma mantenere uno schema metrico preciso (quanto possibile) è molto importante.

La regolarità della metrica aiuta ad armonizzare le parole tra loro, oltre ad aiutare l'operazione di sintesi.

Quest'armonia, di versi, di sillabe, di suoni e di rime, crea nell’ascoltatore una sorta di “meraviglia”, che contribuisce a rendere un testo facile a memorizzare e piacevole.

Non è un caso che, fino quasi all’ ‘800, tutta la grande narrativa fosse in versi.

Uno schema metrico confuso non fa capire dove vogliamo focalizzare l’attenzione.

Anche non volendo lasciare lo schema originale, la prima cosa da fare quando si ha a che fare con una traduzione metrica e di ricostruire uno schema preciso, e poi procedere alla stesura del testo stesso seguendo detto schema.

Dato che l’italiano manca di tronche, che in francese abbondano, si sarebbe potuto ricostruire lo schema metrico in modo da “ricavare” spazio per qualche piana o qualche sdrucciola.
Una possibilità.per esempio poteva essere:

Déchiré
Due metà
Je suis un homme dédoublé
Piana (che rima con lo stesso verso della strofa dopo)
Déchiré
Due metà
Entre deux femmes que j'aime
sdrucciolo
Entre deux femmes qui m'aiment
sdrucciolo
Est-ce ma faute si je suis un homme heureux ?
Tronco (in rima con lo stesso verso della strofa dopo)


Certo, non che una canzone per essere bella debba essere metrica, pero' secondo me aiuta...

3 commenti:

LordAlphie ha detto...

Questo è sicuramente il tipo di post che preferisco! Davvero una bella analisi della canzone, delle sue problematiche e delle cose da evitare. A questo temo proprio che il lavoro di adattamento dei testi sia tremendamente sottovalutato!

Anonimo ha detto...

M'ha! Uno cosa e uno schema da usare, un altra ê esprimere un concetto in cui ci sia una tensione narrativa, e nel testo di panella c'e, oserei dire che forse sia arzigogolato apposta, perché febo, non ragiona, il cuore che ê il lui (come direbbe panella) forse no c'è più per come era........

Anonimo ha detto...

... Sinceramente non capisco per quale partito preso osanni un testo (che è l' originale , forse unico suo punto a favore) e ne stronchi un altro che giudichi "complicato" ( ma de che ) , che prende spunto dal primo , non ne è una traduzione letterale ok , ma passa il significato e con forme a volte molto piu suggestive ma " meno semplici".
... opinioni.